L’ Imperatore

<img src="tarocchi imperatore.gif" alt="tarocchi di marsiglia imperatore" width="42" height="42">

Imperatore-Arcani Maggiori-Tarocchi di Marsiglia

L’Imperatore continua il viaggio attraverso il simbolismo dei Tarocchi di Marsiglia. Uno dei mazzi storici della tarologia e della cartomanzia, inutile stare qui a elencare la storia di queste carte, lo hanno scritto e riscritto in centinaia di siti e blog, rimetto il sito di wikipedia da qui potrai trovare le info adeguate.

Troviamo qui un altro uomo dopo il matto e il bagatto. Figura regale, sicura, autoritaria, ben conscio di sé. il suo atteggiamento, i colori, la postura?

Scettro impugnato con la mano destra e mano sinistra alla cintura segnale di potere, la barba  e capelli sono celeste rimanda alla spiritualità che non ha, i calzari sono rossi segnale di passionalità carnale, le gambe incrociate formano una squadra e compasso simboli della perfezione geometrica. E’ seduto, il suo sguardo alla nostra sinistra non è chiaro, sembra guardi lo scettro o la carta di quel lato? Il numero 4 simboleggia le fondamenta, la base, la stabilità, le stagioni, gli elementi e i punti cardinali.

Ecco…

Possiamo dare un sunto, l’ imperatore simboleggia il dominio materiale, la concretezza,la forza piena, la volontà ferrea, il successo, saper far quadrare i conti, il successo. In senso negativo  può rappresentare il tiranno, dal lato sessuale uno dalla verga dritta.

Se hai piacere e voglia puoi contattarmi sulla chat per un consulto…

Hai esigenza di confidare qualcosa che non riesci a esplicare a parenti e amici contattami abbiamo la chat che ti collega direttamente

Se vuoi semplicemente chiacchierare sarò contento di ascoltarti

Ti lascio il link delle istruzioni per il consulto https://www.letturatarocchi.info/consulta-i-tarocchi/

Ciao e buona vita

 

se vuoi acquistare il mazzo dei tarocchi di marsiglia clicca qui https://amzn.to/2AzzGbE Questo Tarocco di Marsiglia, editato dalla casa  francese Heron, è una copia del Conver 1760, il cui originale è conservato presso la Biblioteca nazionale di Parigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *